Mondo
Google si unisce a Twitter: su Blogger arriva l'ombra della censura
Il servizio di hosting gestito da Google applica il blocco dei contenuti “per paese”,quando arrivano richieste di censura da parte di autorità di paesi dove non vige la libertà d’espressione o quando uno Stato chiede di rimuovere un determinato contenuto pubblicato su un blog con dominio blogspot.com,Google renderà il post inaccessibile dagli utenti di quel paese.Secondo Google e Twitter la loro mossa permetterà ai loro servizi di coesistere con quei regimi,piuttosto che essere proibiti.
02/02/2012